Dal Lagonegrese strascinati con castagne e porcini

1In Basilicata aggirarsi nei boschi è una pratica molto rinomata. Nel Lagonegrese, un’area della provincia di Potenza che confina a Nord con il Cilento, a Sud con il Pollino e ad Est con la Val d’Agri e che comprende i comuni di Lagonegro, Lauria, Trecchina, Rivello, Latronico, Maratea, Castelsaraceno e Nemoli, è possibile immergersi in un territorio, dalla bellezza disarmante, formato da fiumi e fiumiciattoli, piccole cascate, laghi, sorgenti termali naturali e brevi tratti di costa.

La ricetta che vi propongo è ricca dei profumi dell’autunno lucano, una pasta con porcini e castagne che ho voluto arricchire con una crema di castagne, della mollica croccante e del caciocavallo. I sapori delle mie escursioni all’aria aperta.

INGREDIENTI per 2 persone:

  • 2 porzioni di strascinati acqua e farina
  • 100 gr di castagne già lessate e pulite
  • 3 funghi porcini freschi2
  • 150 gr latte
  • pepe nero qb
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 fetta di pane
  • olio evo qb
  • sale qb
  • caciocavallo semistagionato qb

PROCEDIMENTO:

  • fare gli strascinati
  • spezzettare la fetta di pane e continuare a sbriciolarla con i polpastrelli in modo da avere delle molliche più o meno regolari
  • scaldare il fondo di una padella e rosolare le molliche per qualche minuto
  • aggiungere l’olio e mescolare finchè non risulteranno dorate
  • tenerle da parte
  • mettere a scaldare l’acqua per la pasta
  • pestare finemente lo spicchio di aglio
  • pulire i porcini e strofinarli con un panno umido
  • ruotare il cappello dei funghi e staccarlo
  • sezionare il gambo a metà nel senso della lunghezza
  • sminuzzare sottilmente i porcini
  • tritare il prezzemolo e tenerlo da parte
  • dividere le castagne per ottenere la 3granella
  • riscaldare in una padella antiaderente 4 cucchiai di olio
  • soffriggere l’aglio e unire i porcini
  • calare gli strascinati in acqua bollente e salata
  • salare i porcini e lasciare insaporire
  • unire ai funghi un mestolo di acqua di cottura
  • scaldare il latte in un pentolino
  • trasferire poco più della metà delle castagne in un boccale alto
  • aggiungere una manciata di pepe
  • incorporare poco latte alla volta e frullare con un minipimer
  • con una schiumarola scolare la pasta e trasferirla nella padella con i porcini
  • accorpare un altro mestolo scarso di acqua di cottura
  • arrestare il fuoco quando il fondo risulterà cremoso
  • aggiungere le castagne sbriciolate ed una manciata di prezzemolo fresco
  • amalgamare con la mollica croccante

Seguite Raffaella sui suoi blog: qui e qui!

Print Friendly, PDF & Email
Raffaella Caucci

Raffaella Caucci

Lagonegrese e lucana DOC; importata a Roma da 14 anni. Laureata in Comunicazione, professionista in pubblicità, moglie e madre; amante della cucina e del cibo in ogni sua forma: credo fermamente che sia una cosa serissima, un antidoto alla tristezza ed alla frustrazione quotidiana; un momento di piacevole relax e di condivisione. Perchè "mangiare" va ben oltre il semplice "nutrimento". E' un modo per raccontare e conoscere la cultura di un paese; è un momento di intimità con chi amiamo; è bellezza per i nostri occhi e piacere puro per il nostro palato.