Domenica di carta: una domenica alla scoperta dell’affascinante mondo degli archivi e delle biblioteche

domenica di cartaDomenica 11 ottobre gli Archivi aprono al pubblico per una giornata dedicata a conoscere i luoghi storici della memoria ed il patrimonio in essi contenuto.Si potranno infatti scoprire libri, documenti, fotografie, stampe, disegni. Tante le iniziative che accoglieranno studiosi e cittadini, adulti e bambini alla ricerca di fonti dirette.

La manifestazione è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per promuovere accanto ai musei popolati di statue e dipinti, e alle aree archeologiche dei reperti preziosi, anche i monumenti di carta, edificati su un patrimonio altrettanto rilevante e copioso, ben conservato in biblioteche antiche o moderne e negli archivi di stato.

L’Archivio di Stato di Potenza, per tale occasione, aprirà le porte al pubblico spiegando i compiti e le funzioni dell’Archivio di Stato, presentando alcuni fra i documenti più antichi conservati fra i 10 chilometri di scaffali, permettendo la visita al laboratorio di restauro della cata e della pergamena e su richiesta anche la simulazione di ricerche archivistiche.1

Le visite, organizzate per gruppi non superiori a 30 persone, potranno svolgersi nei seguenti orari: mattina 9.30, 11, 12.30 e pomeriggio 15.30, 17, 18.30. La prenotazione è obblogatoria ed entro il termine ultimo del 9 ottobre.

Anche la Biblioteca Nazionale di Potenza apre al pubblico – dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 – per una giornata dedicata a conoscere i luoghi storici della memoria ed il patrimonio in essi contenuto: un appuntamento che si rinnova ogni anno, per scoprire il sapere fatto di libri, documenti, fotografie, stampe e risorse digitali.

U1na domenica in compagnia di libri antichi e moderni, manoscritti e documenti digitali, perché se la Cultura è apertura, i luoghi ad essa riservati accolgono cittadini e turisti, curiosi e famiglie, che scoprono così anche i monumenti di carta edificati su un patrimonio tanto prezioso e così smisurato, ben conservato in biblioteche storiche o contemporanee.
Nella Sala Mostre, si potrà inoltre, visitare ancora la mostra fotografica “Sogni. Cibo dell’anima” di Barbara Burzo. La rassegna è parte della manifestazione “Le ‘anime’ del Cibo: Civiltà ed Arte” promossa dalla Biblioteca Nazionale di Potenza in occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio” quest’anno dedicate ai temi di EXPO Milano.

Sogni. Cibo dell’anima” – spiega la curatrice Grazia Pastore – è un percorso tematico in cui l’autrice interpreta il cibo all’interno di uno scenario onirico e mitologico. L’immagine femminile che lo dispensa, e che ricorre negli scatti, è ninfa silvestre, divinità legata ai cicli produttivi della terra, allegoria della potenza rigeneratrice della natura. Grande attenzione, poi, è dedicata al setting, ai costumi ed alla postproduzione- conclude la curatrice – che consentono alla Burzo di 2trasformare gli scatti in sogni surreali nell’intento di esortarci, secondo le intenzioni stesse dell’Autrice, in un’epoca in cui la corsa alla ricchezza ed al benessere materiale è diventata parossismo, a soffermarci per contemplare la bellezza e nutrire le nostre anime”.

Atmosfere surreali anche nel dipinto “La siesta del cardellino” olio su tela di Rocco Santacroce dove, in un’immagine paesaggistica quasi fantastica, dalla cromia volutamente accentuata, un cardellino è il fulcro dell’intera composizione, raffigurato nell’atto di cibarsi. In mostra anche la scultura “EX-Pane” di Piero Ragone composta da pannelli di compensato e applicazioni in tufo, che consentono all’Autore di percorrere il tema dell’ alterazione, della contraffazione, dell’ origine non certificata degli alimenti.

3In rassegna nella Sala Mostre della Biblioteca anche una selezione di saggi in tema con la manifestazione, appartenenti al Fondo Librario dell’Istituto e le opere pittoriche dell’estemporanea di Pittura “L’Arte vien mangiando” promossa dalla stessa Biblioteca in collaborazione con lo Studio d’Arte “Il Santo Graal”, il “Liceo Artistico e Musicale” di Potenza e la Banca Monte Pruno.

 

Cantatti: Archivio di Stato, Via N. Sauro 1, tel. 0971 56144; Biblioteca Nazionale, Via del Gallitello 103, tel. 0971 394211.

 

Print Friendly, PDF & Email

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana