I vincitori della XXV edizione Olimpiadi di Filosofia Proclamati durante la 2a Premiazione regionale

POTENZA. Tanta la commozione e la gioia dei 4 campioni (2 per la lingua italiana e 2 per la lingua straniera) della XXV edizione Olimpiadi di Filosofia. La proclamazione dei vincitori è avvenuta nella mattinata di ieri al Teatro Stabile di Potenza durante la kermesse della 2a Premiazione regionale. Commossi e orgogliosi di rappresentare la Basilicata alla selezione nazione che si terrà a Roma dal 27 al 29 marzo p.v. gli studenti: Francesco Contini (liceo classico di Matera); Giuseppe Schirò (liceo scientifico Rionero) per la lingua italiana. Lucia Santercole (liceo classico di Nova Siri –sez di Montalbano) e Martina Schettino (liceo scientifico di Maratea).

Sono stati premiati inoltre altri 12 studenti (sei per la lingua italiana e 6 per quella straniera) a livello regionale: Andrea Lacarpia (liceo classico Duni di Matera); Denise Sarah Gigante (liceo scientifico Latronico); Antonio Solimando (liceo Marsiconuovo); Giuseppe Montesano (liceo Galilei –Potenza); Graziano Ciaco (liceo scientifico –Muro Lucano) e Silvia De Luca (liceo scientifico Federico II –Melfi). Per la lingua straniera: Umberto Converti (liceo Galilei –Potenza); Daniela Braia (liceo Duni Matera); Francesca Accardi (liceo scientifico Maratea); Dora Maria Andrisani (liceo classico Duni Matera); Maria Pia Romano (liceo scientifico Galilei –Potenza) e Martina Sica (liceo scientifico Lagonegro). Con loro sul palco per ritirare il premio i docenti accompagnatori e alcuni Dirigenti scolastici: Domenico Gravante di Muro Lucano, Rosa Schettino di Senise e Patrizia Di Franco di Matera.

Una mattinata intensa, carica di emozioni e ricca di contenuti. Ad aprire la manifestazione gli studenti del liceo Federico II di Melfi, con un dialogo sulla felicità e una canzone da loro scritta e musicata. Un lavoro di innovazione-sperimentazione didattica coordinato dalla docente Marilena Buonadonna. Così come gli allievi del liceo di Nova Siri (sez. di Montabano), guidati dalla docente Elisabetta Boccardi, che hanno messo in scena, con tanto di costumi (e con l’aiuto di un genitore scenografo Gino Ragazzo), una parodia sulla scuola di Atene e la rivolta delle filosofe pitagoriche.

Momento filosofico alto è venuto dal docente universitario della Federico II di Napoli Berardo Impegno sulla “virtù del coraggio di dire la verità prima a se stessi e poi agli altri. E’ questa – ha detto – la parresia, e solo così si può essere come Socrate e cioè essere divenuti ciò che si è…”.

E la filosofia, come più volte è stato sottolineato dalla presidente di Commissione e referente dell’USR Basilicata per le Olimpiadi di Filosofia, Maria De Carlo che ha moderato la mattinata con la collaborazione del presidente SFI (società filosofia italiana) lucana, Nunzio Di Lena, “non può essere disgiunta dalla vita quotidiana sia individuale che sociale – essa deve essere alla base di ogni progettazione e pianificazione”. E proprio misurandosi sulla vita reale non pochi gli studenti che hanno scelto come traccia l’invito della filosofa francese Luce Irigaray al rispetto dell’alterità nella relazione uomo-donna in quell’ “io amo a te” un impianto concettuale che denuncia ogni violenza –culturale e fisica- sulla donna. E proprio su questo il saluto ai presenti dell’assistente capo della Polizia di Stato, Maria Mangano “vicini e amici degli studenti”. A seguire una performance di grande impatto emotivo dell’attrice Monica Palese con un passo tratto dal monologo sullo stupro di Franca Rame. Ad emozionare la platea anche il docente compositore Rocco Mentissi che ha regalato ai presenti due brani eseguiti al pianoforte.

Le performance si sono alternate con la premiazione dei vincitori e i saluti delle istituzioni:

a consegnare le targhe a una parte dei vincitori proprio il sottosegretario al Ministero dell’istruzione Vito De Filippo che ha ricordato ai presenti i suoi anni di studi in Filosofia (laureato alla Federico II di Napoli) e della sua passione per i filosofi della libertà.

Tra i saluti anche il primo cittadino di Potenza, Dario De Luca che con il consigliere regionale Mario Polese hanno invitato gli studenti ad usare la testa per un “pensiero critico” a fronte di una società che tende ad un conformismo vuoto e nullo.

La filosofia è cura dell’anima. E’ la filosofia pratica promossa dalle donne filosofe come l’ideatrice della scuola di Counseling Filosofico della Metis di Napoli, Giovanna Borrello che è intervenuta presentando brevemente il percorso da lei iniziato e attuato nel sud d’Italia.

Non ha fatto mancare i suoi saluti la Dirigente USR Basilicata, Claudia Datena, tramite la dirigente dell’Ufficio provinciale di Potenza, Debora Infante: una scuola aperta e innovativa capace di competere a livello nazionale e internazionale per la grande professionalità dei docenti e per la bravura degli stessi studenti.

Sul palco poi anche il vignettista Mario Bochicchio con un omaggio vignettistico sull’amore “che deve vincere sempre”.

Grande successo dunque per questa 2a Premiazione regionale “che è stata possibile – ha affermato De Carlo – grazie alla collaborazione di tutti: dalle istituzioni allo staff del Teatro Stabile e alla generosità dei docenti tutti”. E sul palco anche gli altri membri della Commissione regionale Olimpiadi di Filosofi: Francesca Setaro, Vincenzo Sottile, docenti di filosofia; Annamaria Dichio, socia Sfi; Domenico Brindisi, docente di lingua e letteratura inglese e francese; Silvana Petrosino, docente di lingua e letteratura spagnola e inglese.

  Per ulteriori info, pagina web: http://olimpiadifilosofiausrbas.simplesite.com/424421776 e/o pagina FB: Olimpiadi Filosofia Basilicata.

 

USR Basilicata

Olimpiadi di Filosofia

347.5703107

Print Friendly, PDF & Email

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana