Cambiano gli esami di maturità come la nostra pelle

Nell’ottica di una severa valutazione e maggior impegno, a fronte di quel che sono le aspettative di ciascun candidato, che intravede un tunnel avanti a se’ e un ventaglio di opportunità..
Cambiano, cambiano al pari dei nostri tempi, perchè non bastano talento e capacità per spianare la strada.
La corsa agli ostacoli, al raggiungimento del traguardo a volte, richiederebbe tempi più lunghi per carburare una maturità psicologica oltre che scolastico-formativa.
Nessuna commissione potrà mai giudicare un candidato che farà bella mostra di sè, a volte cedendo alle emozioni e in un’infinita combinazione di espressioni tra il faceto, grottesco, spavaldo e timido.
Svuotati del tutto, leggeri e inconsapevoli affronteranno dio e il mondo all’indomani dell’ultima prova, qualsiasi sia il risultato; sarà per tutti, come lo è stato già per tanti di noi, il periodo più bello caratterizzato da una lunga attesa e un’incerta scelta.
Un impatto violento cambierà la pelle, accantonando l’ultimo periodo vissuto in solidale armonia, poi si perderanno le tracce del compagno di banco e forse una velata nostalgia li accompagnerà di tanto in tanto.
Lontano dalla mischia ciascuno si misurerà senza confronto, ciascuno solo e senza protezione nel bene e nel male, sarà soggetto ancora, a cambiar pelle.
Carola Corleto

Print Friendly, PDF & Email