I colori di José Ortega: da Matera al Cilento

Dal 28 ottobre al 28 dicembre, la città di Matera, Capitale europea della cultura 2019, dedicherà al pittore e incisore spagnolo José Ortega la mostra retrospettiva intitolata “I colori di Ortega tra Matera e il Cilento”. L’esposizione, allestita presso la galleria Albanese Arte, raccoglie dipinti, terrecotte, ceramiche e bassorilievi in cartapesta, realizzati tra i Sassi e Bosco, frazione di San Giovanni a Piro (Salerno), dove l’artista visse per alcuni anni come esule della dittatura franchista.

Ortega arrivò a Matera nei primi anni Settanta e fu subito accolto dai giovani del Circolo ‘La Scaletta’, che lo ospitarono nelle stanze del primo piano di Palazzo Bronzini, nei rioni Sassi, dove aveva il suo laboratorio, ancora attuale sede dell’associazione culturale. In questo periodo sperimentò l’utilizzo della cartapesta, il materiale più rappresentativo dell’artigianato artistico locale.
Grazie ai cartapestai materani, Ortega scoprì la tridimensionalità della pittura e realizzò durante il periodo di esilio nei Sassi una delle sue opere più importanti: i venti bassorilievi policromi in cartapesta della serie “Morte e Nascita degli Innocenti” e “Passarono”, tre dei quali esposti in mostra. Il ciclo completo, invece, si può ammirare presso Casa Ortega di Matera e il Museo di Bosco.
I temi ricorrenti nei lavori di questo grandioso pittore della Mancha sono stati: libertà, giustizia e rivolta. Tratti schematici, decisivi, incisivi e uso sapiente dei colori caldi e freddi. Ortega incanta con i suoi schemi lineari, sintetici e con le sue miscele di colori che avvolgono e stupiscono. Una linea continua quella che lega la Basilicata e la Campania attraverso le opere dell’artista spagnolo.

Nel Cilento il pittore trascorse gli ultimi 20 anni della sua vita, precisamente dal 1970 al 1990. Alcune opere della vasta produzione cilentana sono custodite nella Casa Museo di Bosco intitolata all’artista. Gli aneddoti che rivelano le sfaccettature della personalità dell’allievo di Picasso è nato il libro “José Ortega” (2017) di Nicola Cobucci, che ha raccontato, emozionandosi, alcuni episodi della lunga amicizia con l’artista. Il libro può essere acquistato presso la galleria Albanese Arte.

All’incontro con i giornalisti hanno partecipato Angelo Albanese, direttore della galleria Albanese Arte, Ivan Focaccia, presidente del Circolo La Scaletta, Raffaello de Ruggieri, sindaco di Matera, il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, Pasquale Sorrentino, vicesindaco di San Giovanni a Piro e consigliere della provincia di Salerno, Anna Maria Vitale, direttrice del Museo “José Ortega”, Edoardo Delle Donne, storico dell’arte, Nicola Cobucci, autore del libro “José Ortega” (2017), Patrizia Minardi, dirigente Ufficio sistemi culturali e turistici Regione Basilicata e Roberto Cifarelli, assessore regionale alle Attività produttive.

La mostra è organizzata dalla galleria Albanese Arte e dal Circolo La Scaletta in collaborazione con la Casa di Ortega di Matera e la Casa Museo José Ortega di San Giovanni a Piro. L’esposizione, costituita da trenta opere tra dipinti, incisioni, terrecotte e cartepeste, potrà essere visitata fino al prossimo 28 dicembre dal lunedì al sabato: 10-13.00; 16-20.30 con ingresso libero.

L’iniziativa ha il patrocinio di: Polo Museale regionale della Basilicata, Regione Basilicata, Fondazione Matera – Basilicata 2019, Provincia di Salerno, Comune di Matera e Comune di San Giovanni a Piro.

Per informazioni Galleria Albanese Arte: 0835.336775; 335.8421858

All’incontro con i giornalisti hanno partecipato Angelo Albanese, direttore della galleria Albanese Arte, Ivan Focaccia, presidente del Circolo La Scaletta, Raffaello de Ruggieri, sindaco di Matera,  il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo, Pasquale Sorrentino, vicesindaco di San Giovanni a Piro e consigliere della provincia di Salerno, Anna Maria Vitale, direttrice del Museo “José Ortega”,  Edoardo Delle Donne, storico dell’arte,  Nicola Cobucci, autore del libro “José Ortega” (2017), Patrizia Minardi, dirigente Ufficio sistemi culturali e turistici Regione Basilicata e Roberto Cifarelli, assessore regionale alle Attività produttive.

 

La mostra è organizzata dalla galleria Albanese Arte e dal Circolo La Scaletta in collaborazione con la Casa di Ortega di Matera e la Casa Museo José Ortega di San Giovanni a Piro. L’esposizione, costituita da trenta opere tra dipinti, incisioni, terrecotte e cartepeste, potrà essere visitata fino al prossimo 28 dicembre dal lunedì al sabato: 10-13.00; 16-20.30 con ingresso libero.

 

L’iniziativa ha il patrocinio di: Polo Museale regionale della Basilicata, Regione Basilicata, Fondazione Matera – Basilicata 2019, Provincia di Salerno, Comune di Matera e Comune di San Giovanni a Piro.

Per informazioni Galleria Albanese Arte: 0835.336775; 335.8421858

Print Friendly, PDF & Email
Debora Colangelo

Debora Colangelo

Laureatasi in Lingue e Letterature Moderne Europee ed Americane, nutre uno spiccato interesse per la letteratura italiana, francese, inglese, americana. La lettura, la traduzione e il disegno sono le sue grandi passioni.