TRE ANNI DI : “METTI A FUOCO….UN’EMOZIONE”

Trivigno. Il piccolo paese dei falò ha indetto, per il terzo anno consecutivo, il concorso fotografico: “mettti a fuoco…un’emozione”.

Il concorso è molto sentito e riscuote ottimo succeso. Tanti i fotografi che come ogni anno, prendono parte all’iniziativa spostandosi non solo dalla Basilicata ma anche dalla Campania, dal Lazio, dalla Puglia.

“La manifestazione -ci spiega Mina, una delle rappresentanti della proloco,- organizzata con la collaborazione della BCC Basilicata, ha lo scopo di emozionare, non a caso abbiamo scelto come titolo “metti a fuoco..un”emozione”. La fotografia è arte, per questo abbiamo deciso di promuoverla.”

Il concorso si svolge durate la festività di Sant’Antonio, e mentre il grande falò brucia e riscalda la piazza, i fotografi si fanno largo tra la folla per catturare una scintilla, un sorriso, un abbraccio, insomma ogni dettaglio che possa impressionare.

Chi decreta il vincitore del concorso?

“Abbiamo pensato a due diverse tipopogie di votazione, in modo da avere due vincitori. Uno scelto da una giuria e l’altro eletto da facebook. Per entrambi viene messo in palio un premio di 400 euro. I giurati di quest’anno sono stati: Tony Vece (fotografo), Pasquale Palese ( pittore), Cristina Grande (grafico), Lucia Bonelli (esperto immagine) e Potito Paccione (poeta). Il vincitore del 2018 eletto dalla giuria tecnica è Rosario Claps. La premiazione avverà probabilmente ad aprile, durante la cerimonia verranno consegnati i 10 attestati di merito a chi è entrato nella top ten e verranno esposte le foto in una mostra itinerante.”

Qual è lo scopo di questo concorso?

“Ovviamente l’obiettivo principale è promuovere il territorio. Il concorso viene indetto durante la festa di Sant’Antonio, l’unico vincolo che poniamo ai fotografi è appunto esserci, essere lì quel giorno e catturare quello che incanta il loro sguardo. Questo è l’unico modo per condividere la bellezza di un paese, la tradizione e divulgarla.”

Oltre il concorso fotografico, la pro loco di Trivigno realizza durante tutto l’anno laboratori di riciclo, teatro, pittura. Altre manifestazioni note sono: ” Quando il riciclo si fa moda”: concorso di abiti tutti realizzati con materiali di riciclo e “Soffitte in piazza” : una sorta di mercatino dell’usato. Proprio per il grande impegno e laboriosità dimostrata, la proloco di Trivigno vince nel 2017 il premio come miglior proloco della Basilicata.

Print Friendly, PDF & Email