XII Congresso regionale Cgil Basilicata “Ri-Evoluzione. La Basilicata delle persone” Angelo Summa confermato segretario generale

Si è svolto al Park Hotel di Potenza, alla presenza del segretario nazionale Cgil Roberto Ghiselli, il XII Congresso regionale Cgil Basilicata che ha riconfermato segretario generale Angelo Summa.

“Servono scelte chiare per la Basilicata e per il Mezzogiorno, per creare lavoro e sviluppo – afferma il segretario generale Angelo Summa – un grande piano per il lavoro e per l’occupazione dei giovani che si alimenti con tutte le risorse disponibili a partire dalla costituzione di un fondo specifico a cui destinare le risorse destinate dalle royalties del petrolio. Occorre una governance regionale che, assumendo la meritocrazia e la competenza quali cardini per la valorizzazione del personale esistente e per l’accesso alla pubblica amministrazione, preveda un piano di assunzioni affinché si apra una fase di ricambio generazionale e un concorso unico distinto per profili professionali.

Una ri-evoluzione, come il titolo di questo nostro congresso regionale, che restituisca valore e dignità al lavoro e alla persona in un momento storico di arretramento economico e sociale, contro ogni populismo, nazionalismo e razzismo.

oznor

Come Cgil occorre andare oltre le vertenza – continua Summa – occorre restituire rappresentanza politica al lavoro. Oggi più che mai serve una politica della coesione e dell’inclusione, un sindacato che rappresenti i giovani, gli anziani, i disoccupati, le donne, i lavoratori tutti”.

Afferma il segretario nazionale Roberto Ghiselli: “Con il congresso la Cgil pone come centrali i temi del lavoro e dello sviluppo oltre che i diritti e l’equità sociale. L’iniziativa coincide anche con il lavoro unitario che in questi giorni stiamo portando avanti con Cisl e Uil nei confronti del governo, al quale abbiamo presentato una piattaforma che ha questi argomenti come punti fondamentali, perché crediamo che le misure che il governo si appresta ad adottare non abbiano le caratteristiche per sostenere lo sviluppo e la buona occupazione e sono soprattutto carenti per quanto riguarda le politiche rivolte alle aree più difficili del Paese, in particolare del Mezzogiorno. Faremo di tutto per ottenere delle risposte anche attraverso iniziative di mobilitazione”.
Il Congresso ha visto la partecipazione di 124 delegati in rappresentanza dei 63.000 iscritti, di cui oltre 30.000 coinvolti nelle 384 assemblee che hanno preceduto il congresso regionale “grande momento di partecipazione e confronto” conclude Summa.

È stata eletta anche la segreteria regionale composta da Michela Carmentano, Enzo Iacovino, Eustachio Nicoletti, Anna Russelli e Giuliana Scarano.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana