PRESENTATO L’AMBIZIOSO PROGETTO PAESAGGIO IDENTITÀ E PERCORSI COPRODOTTO DAL COMUNE DI AVIGLIANO CON FONDAZIONE MATERA BASILICATA 2019 NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA DI MATERA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019

Stamattina, venerdì 10 maggio, presso la Sala Giunta del Comune di Avigliano, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del “Progetto Paesaggio Identità e Percorsi”, coprodotto dal Comune di Avigliano con Fondazione Matera Basilicata 2019 per Capitale per un giorno, in partenariato con ETN International srl e la Fondazione “Emanuele Gianturco”, nell’ambito del programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Il progetto, suddiviso in tre fasi, prevede, nella prima parte, la realizzazione di un Campus sul Paesaggio, intitolato “visioni dal mondo”, che si terrà nel prossimo mese di giugno, a cui parteciperanno 15 giovani aviglianesi, tra i 18 e i 29 anni, selezionati con un concorso di idee (racconto, testo poetico, rappresentazione grafica/fotografica, video). Il campus sarà condotto dal Professore di Scienze Cognitive applicate dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Ugo Morelli, uno dei più grandi esperti sui temi del paesaggio. Tema chiave sarà proprio il racconto del paesaggio come identità e come spazio di vita, delineando un modo diverso di rapportarsi ad esso. “Il tema del paesaggio – ha dichiarato il Sindaco Vito Summa – rappresenta una sintesi della cultura e dell’identità di un popolo, nonché un bene immateriale da tutelare.”

Durante il Campus i ragazzi perfezioneranno le idee sul paesaggio come identità e almeno 5 di loro che avranno sviluppato l’idea più suggestiva saranno nominati Ambasciatori del Paesaggio e riceveranno una borsa di studio che darà loro la possibilità, nel mese di luglio, di andare in Cina, attuando la terza fase del Progetto “Apertura al mondo: alla scoperta della Cina”. Durante il soggiorno, i giovani incontreranno i loro coetanei, si confronteranno sui temi del paesaggio, alla scoperta di antichi valori ed emozioni, diventando operatori turistici ed imprenditori interessati al “prodotto”, di cui sono ambasciatori.

Si è scelta come meta la Cina perché – come si legge nel progetto – lì si è attuato il più grande e profondo processo di modernizzazione, con crescita del Pil e miglioramento della qualità della vita. Perché la Cina rappresenta una sorta di viaggio verso il futuro, verso una modernità di processi, visione, strategie di sviluppo con cui creare connessioni, per incidere sul presente, partendo da una conoscenza consapevole del passato.

Al rientro, infatti, i giovani ambasciatori saranno portatori di un bagaglio di esperienze da sperimentare e “raccontare” durante il Campus internazionale sul paesaggio, che vedrà, nel mese di agosto, la partecipazione di una delegazione di ospiti cinesi. Questa fase prevede una forte animazione territoriale, attraverso la valorizzazione e la scoperta dei luoghi del paesaggio, delle eccellenze architettoniche, artigianali, imprenditoriali, culturali, come, ad esempio, il Castello Lagopesole e i Quadri Plastici, evento simbolo della maestria locale, la cui edizione 2019 si svolgerà proprio quei giorni. Nel periodo in cui saranno ad Avigliano, infatti, i giovani cinesi, oltre a partecipare al Campus, effettueranno una serie di visite guidate ed escursioni nel territorio aviglianese, per poi concludere il loro viaggio a Matera, “Capitale della Cultura 2019”, il 5 agosto.

La presenza di una delegazione di cinesi – si legge nel progetto – avrà un impatto positivo sul territorio, in quanto la Cina rappresenta il più grande mercato del turismo in termini di spesa e numero di viaggi verso l’estero, in costante crescita proprio verso l’Italia.

Il Comune di Avigliano non ha voluto, quindi, limitarsi a dedicare un giorno solo alla valorizzazione della cultura del proprio territorio, ma ha scelto di attuare un percorso molto più ampio e ambizioso in cui raccontare la tradizione artigianale, giuridica e gastronomica aviglianese con uno sguardo verso l’esterno, a realtà molto distanti, come, appunto, la Cina. In particolare, durante la terza fase del progetto, Avigliano e Lagopesole saranno gli attrattori principali per richiamare l’attenzione su una serie di eventi che rappresenteranno l’intera tradizione culturale locale. “La cultura, però – ha dichiarato il Sindaco Summa – non sarà intesa solo memoria del passato, bensì come espressione di apertura al mondo, in linea con le finalità di Matera 2019”.

Il primo appuntamento di “Progetto Paesaggio Identità e Percorsi” è per sabato 18 maggio ad Avigliano, alle 18:00, presso il Chiostro del Palazzo di Città, con l’evento di lancio, che intende coinvolgere l’intera comunità locale nel percorso di recupero della propria identità. Dopo il saluto del Sindaco di Avigliano, Vito Summa e del Presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Salvatore Adduce, interverranno il Presidente di ETN Internazional, Luciano Marino, il Presidente della Fondazione Emanuele Gianturco, Giampaolo D’Andrea, e il professor Ugo Morelli, autore dell’ultimo libro “Eppur si crea. Creatività, Bellezza, Innovazione”.

Print Friendly, PDF & Email
Mariassunta Telesca

Mariassunta Telesca

Laureata in Studi letterari, linguistici e storico-filosofici con curriculum moderno presso l’Università degli Studi della Basilicata. Si occupa di progetti video documentaristici e collabora con Il Lucano Magazine da febbraio 2014, dove pubblica articoli all'interno della rubrica Eureka su cultura, eventi, fede, folklore e tradizioni.