RiVedere Matera, Comune e Banca Mediolanum lanciano i percorsi del pensiero alla ricerca dell’identità dell’uomo

E’ stato presentato questa mattina nella Sala Mandela del Comune di Matera “Ri-Vedere Matera”, un palinsesto di 9 incontri che Centodieci, la piattaforma culturale di Banca Mediolanum, e il Comune di Matera hanno progettato per valorizzare tradizioni e identità in chiave innovativa e visionaria.

“Si tratta di un viaggio introspettivo- ha sottolineato il Sindaco, Raffaello De Ruggieri – alla ricerca di valori dimenticati in una città che vive ininterrottamente da ottomila anni”.

RiVedere Matera è un percorso attraverso la creatività contemporanea. Prende ispirazione dall’esperienza di Station to Station, in cui ricercatori professionisti, artisti, filosofi, hanno attraversato il Nord America, in treno, per 23 giorni. E’ un processo di avvicinamento al Sud, al territorio appulo lucano e a Matera, attraverso strade e percorsi non solo fisici ma anche spirituali e culturali.

Padre Ibrahim Faltas, Simona Atzori, Mario Cucinella, Oscari Farinetti, Oscar di Montigny, Massimo Recalcati, Patrizio Paoletti, Michele Placido e Stefano Boeri sono gli ospiti che offriranno spunti di riflessioni, su temi o fenomeni particolari, in incontri aperti al pubblico.

Nel corso dell’iniziativa, Elias e Youssef Anastas, architetti, artisti e imprenditori palestinesi, vivranno in città per alcuni mesi e realizzeranno un’opera che sarà donata alla città di Matera al termine degli eventi previsti.

Questa sera alle ore 20 nell’Auditorium “R. Gervasio” di Matera, il primo appuntamento dal tema “Resilienza, l’assedio alla Basilica della Natività”, con un dialogo tra Padre Ibrahim Faltas e Oscar di Montigny.

Print Friendly, PDF & Email
Redazione

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana