Dalle macerie del sisma a quelle della guerra

Il Settore Adulti dell’Azione Cattolica di Potenza – Muro Lucano –

Marsiconuovo nell’ambito delle proprie attività formative e culturali, ha scelto di partecipare alla proiezione del film documentario della regista potentina Maria Luisa Forenza MOTHER FORTRESS, un’opera pluripremiata (menzione speciale 2018 al Tertio Millennio Film Fest; miglior documentario 2020 al Festival del Cinema Città di Spello e Borghi umbri;  miglior Documentario della Giuria Internazionale al Religion Today Film Festival 2020).

L’iniziativa si svolgerà domani 23 novembre, anniversario del terremoto del 1980, presso il Cine Teatro don Bosco di Potenza. La proiezione del film è prevista alle 20:30 e sarà preceduta alle 19:00, per quanti fossero interessati, da un seminario sul tema Sguardi che rileggono. Dalla realtà alla rappresentazione cinematografica” che raccoglierà le testimonianze della stessa regista Maria Luisa Forenza, del sacerdote iracheno Georges Zakher (già cappellano militare in medioriente) e della giornalista di Radio InBlu 2000 Ida Guglielmotti.

Il film è la preziosa occasione per volgere uno sguardo inedito sulla realtà della guerra in Siria, dei suoi risvolti e dei suoi drammi umani, partendo dalla vicenda di madre Agnes, che insieme ai confratelli di fede apre le porte del suo monastero al confine con il Libano, per offrire aiuti umanitari ai bisognosi.

La scelta del 41° anniversario del rovinoso sisma del novembre 1980 non è casuale, perché nell’intento dei responsabili di Azione Cattolica, il ricordo delle ferite del terremoto e lo sguardo sulle rovine della guerra, devono essere entrambe vissute come un appello a stare in piedi mentre tutto sembra andare a rotoli, uno stimolo a essere costruttori in mezzo alle macerie, un’invocazione a coltivare sempre, anche nelle condizioni più drammatiche, il sogno della fraternità.

 

Print Friendly, PDF & Email

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana