Il primo grande Festival internazionale dell’ukulele del sud Italia

-MONOPOLI- si riparte dall’ukulele. Si chiama Monopolele Ukulele Mediterranean fest, il festival che animerà la cittadina in provincia di Bari alla fine di maggio (dal 27 al 29): è una proposta con l’obbiettivo di portare sulle rive dell’Adriatico, in uno dei posti più amati dai turisti italiani e stranieri, il primo grande festival internazionale nel sud Italia di uno strumento musicale che è più di una semplice moda.

All’ukulele, che ormai è all’apice in termini di popolarità e di vendite fra gli strumenti musicali, si aggiunge Monopoli, “vera perla dell’Adriatico”, e si aggiungono le bontà e le bellezze della Puglia. Un evento impegnativo per qualità e portata artistica internazionale. Il quale, oltre al sostegno dell’amministrazione locale ha anche avuto un considerevole contributo da parte di sponsors e semplici privati.

I tre giorni di manifestazione porteranno a Monopoli artisti, fra i più virtuosi da tutta Europa da Andy Eastwood e Peter Moss a Danilo Vignola, grandi interpreti come Calico, Chiara Venturini, L’Escargot, Ukulollo Pwer Duo, UkuleleZaza e l’artista Valentina Gaia, ed infine docenti e maestri concertisti dal Conservatorio di Alessandria e Milano Giovanni Albini e Davide Donelli.  Ci saranno workshop e open-mic per permettere a chiunque, del raduno nazionale (e non solo) previsto, di salire sul palco, un percorso che animerà piazze, strade e calette con parate estemporanee e jam session. Il tutto con un solo obiettivo: dar vita a “una grande festa liberatoria per tutti noi che vogliamo tornare a stare insieme, vicini e sereni, dopo anni di distanze”.

 

Per maggiori informazioni:

 https://www.produzionidalbasso.com/project/monopolele-2022-mediterranean-ukulele-fest/ 

Print Friendly, PDF & Email

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana