Il tuxedo: ritorna l’eleganza

logo_fashionIl tuxedo più comunemente chiamato smoking è l’abito più elegante per eccellenza.

Una storia americana racconta che lo smoking è stato indossato per la prima volta nel 1865 dall’industriale del tabacco Griswold Lorillard, per recarsi al Tuxedo Club nel New Jersey, proprio da quel posto prende il nome di “tuxedo”. Dalla divisa del genere maschile nel corso degli anni il tuxedo è passato alla massima espressione della seduzione femminile, indossato prevalentemente di sera dopo le ore 18, per le occasioni più importanti, dai galà alle seconde teatrali, dove l’eleganza è il biglietto da visita.

Si ripropone per la Primavera/Estate 2013 come must have , tornando in voga con tanti modelli: tagli slim o oversize contrapposti, di seta o di pelle, casual o formale, ma sempre con colori scuri che lasciano spazio alla misteriosità.

Per la stagione estiva si passa dal più classico tuxedo formato da giacca, papillon, camicia e pantalone; al più destrutturato tuxedo come quello con la giacca classica tagliata a metà per enfatizzare la femminilità, insomma l’abito che esprime l’eleganza non si smentisce mai anche in bianco e nero come l’ultima collezione.

Nato per essere indossato dall’uomo, il tuxedo è ideale soprattutto per la donna che vuole esprimere la sua femminilità con classe e con un tocco di mascolinità.

Print Friendly, PDF & Email

Elisa Casaletto

Laureanda in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi della Basilicata. Iscritta da Febbraio 2014 all’Ordine Nazionale dei Giornalisti (elenco pubblicisti della Basilicata). Per due anni consecutivi è stata la conduttrice del programma di calcio “A Bordo Campo”, su Radio Color. Collabora con il Lucano Magazine da Dicembre 2011, dove pubblica articoli all’interno della rubrica Fashion Style su tutto ciò che riguarda la moda (costume, società, tendenze). Si occupa di: attualità, eventi, pubblicazioni, cultura e sport.