Carlo Gesualdo, il principe della musica

ottobre 16 Foto2Venosa apre il sipario al 400esimo anniversario della scomparsa, avvenuta l’8 settembre 1613, del madrigalista Carlo Gesualdo, ultimo e prodigioso capostipite di una delle dinastie più nobili e antiche della storia.

Le celebrazioni in suo onore sono iniziate l’8 settembre scorso, data storica che coincide con la cerimonia inaugurale alla presenza delle massime autorità istituzionali per presentare il calendario di quella che si preannuncia essere non una semplice commemorazione, ma un inno di gioia alla sua memoria e al suo immenso talento musicale, a volte oscurato dalle vicissitudini tormentate della sua esistenza.

Una presentazione dell’Anno dedicato al Principe della musica, arricchita dal Concerto dell’Accademia Mahler G.A.IA. e della Corale Gesualdo e dall’evento “Calici di Madrigale”, in collaborazione con l’Associazione Cuochi Lucani.
Gli eventi che si sono svolti il 14 e il 15 settembre a Venosa, e quelli previsti a Matera il 20 sono solo l’inizio di un lunghissimo percorso che continuerà fino al 2016, quando le celebrazioni si chiuderanno con il 450esimo anniversario della nascita dell’illustre madrigalista. Fino ad allora sono previsti molti eventi, finanziati dal Dipartimento Formazione, Cultura e Sport della Regione Basilicata, con il rilevante supporto dell’Apt Basilicata e di altri enti, associazioni, istituzioni e cultori.

L’articolo completo è pubblicato sul Lucano Magazine di Ottobre

Print Friendly, PDF & Email
Redazione

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana

,
One comment to “Carlo Gesualdo, il principe della musica”
  1. Pingback: Carlo Gesualdo, madrigalista cinquecentesco e principe di Venosa | L'occhio del concetto

Comments are closed.