Samba do Brasil: Melfi 1 – Martina Franca 0 – A cura di Giuseppe Antonio Rinaldi

20131110_143030Undicesima giornata del campionato di Lega pro 2° Divisione, Girone B.
Il Melfi ospita in casa il Martina Franca: gialloverdi alla ricerca di una vittoria che manca ormai da più di un mese; pugliesi per dar continuità di risultati dopo il pareggio interno con il Tuttocuoio.

Primo tempo avaro di emozioni, con l’unica occasione degna di nota al 9’ minuto, quando l’esterno classe ’92 Pinna si incunea in area con una splendida azione personale, e sul cui rimpallo Rinaldi (‘93) non riesce a capitolare in rete.

Partita che prosegue nella noia generale per tutta la prima frazione di gioco. Per avere dei segnali di vita bisogna attendere la fine del tempo, quando prima Cruz, al minuto 38, non riesce di testa a girare in rete il perfetto cross del solito Pinna, e poi Bozzi, al minuto successivo, colpisce in pieno la traversa su capovolgimento di fronte, con una ottima esecuzione al volo di destro. Da segnalare sul finire di tempo un fuorigioco dubbio ai danni di Cruz, involatosi in porta.

Seconda frazione che vede le squadre scendere in campo con gli stessi undici, ma con un Melfi più incisivo e reattivo a metà campo.
Il vantaggio non tarda ad arrivare: al minuto 7 i gialloverdi trovano la via del gol tanto atteso, che sa di liberazione per tutto l’ambiente federiciano: Sergio Pereira Cruz trafigge Modesti con un potente mancino dopo aver ricevuto una geniale intuizione dell’ottimo Rinaldi che, dal limite, ha girato in area servendo al collega brasiliano una palla d’oro per il primo gol di un calciatore di passaporto carioca nella storia del club melfitano.

20131110_162119Ci prova poi Ricciardo al minuto 14’, cercando il jolly dalla lunghissima distanza, con Modesti che para in due tempi e, due minuti più tardi, ancora il solito Bozzi scheggia nuovamente la parte superiore della traversa su volée da posizione invitante.

Al 29’ episodio importante della gara, con il Melfi che resta in superiorità numerica per l’espulsione combinata per doppia ammonizione ai danni del capitano del Martina, Petrilli.
Il rosso ravviva gli animi delle due squadre: il Martina cerca la via del pareggio con una ottima incursione di De Lucia e col solito Bozzi fermato da Pinna; il Melfi da par suo legittima il vantaggio cercando il gol che garantirebbe maggiore tranquillità. Gol trovato, al minuto 40, con Tortori, che viene pescato però in posizione di fuorigioco; sfiorato tre minuti più tardi con un clamoroso quattro contro uno di Rinaldi fermato dall’ultimo ed unico baluardo difensivo, Salvatori; e “mangiato”, con il rigore procuratosi da Pinna dopo una splendida volata sulla sinistra per l’atterramento in area da parte di Dispoto, con conseguente espulsione del difensore classe 92. Siamo al minuto 44, e Ricciardo spreca malamente dal dischetto centrando in pieno Modesti.

Gol della tranquillità che non arriva dunque, ma ne è bastato uno soltanto questo pomeriggio all’”Arturo Valerio” per riportare a casa una tanto attesta quanto meritata vittoria, che, dopo 3 minuti di recupero, si materializza nel triplice fischio del Sig. Bellotti della Sez. di Verona, e propone il Melfi al quinto posto in graduatoria con una ritrovata carica di fiducia, in vista già del prossimo match a Messina.

Print Friendly, PDF & Email

Giuseppe Antonio Rinaldi

Giuseppe Antonio Rinaldi ha studiato Lingue e Culture Moderne Europee presso l’Università degli Studi di Potenza e presso la Universidad de Castilla la Mancha di Ciudad Real (ES), laureandosi nell’estate del 2013. Ha avuto varie esperienze fuori dalla propria Penisola, lavorando durante uno stage a Londra presso la British International School, prima di collaborare con la Comunità Europea in vari progetti Youth in Action all around Europe. Dal novembre 2013 collabora con Il Lucano Magazine, e dal marzo del 2014 ha iniziato la sua collaborazione con La Nuova del Sud. Si occupa di sport, attualità, eventi, cronaca, politica e arte.