Melfi, il sogno passa da Arzano

20140320_153116(1)Mancano 5 finali per il raggiungimento del Sogno ed il Melfi, dopo la splendida vittoria interna della scorsa settimana contro il Messina, che rimpingua una già ottima sfilza di risultati utili consecutivi, dati i 13 punti conquistati nelle ultime 5 partite disputate, è già al lavoro per affrontare la delicata trasferta in terra campana di domenica, contro l’Arzanese.

La quinta postazione raggiunta nel tabellone generale non deve, però, deconcentrare il gruppo, perché, stando alla matematica, nulla è ancora ipotecato e, proprio in quest’ottica, mister Dino Bitetto evidenzia saggiamente come “l’obbiettivo principale sia quello di raggiungere quota 48 punti che, in un campionato drammatico per tutti come questo, rappresenterebbe un numero di punti tale da consentire all’ottava classificata di raggiungere il traguardo della permanenza”.

Gli uomini del patron Maglione tenteranno di avvicinarsi quanto prima alla meta già dalla prossima gara ad Arzano, dove affronteranno un’avversaria affamata di punti per evitare lo smacco della retrocessione, reduce dal pari a Caserta, prossima avversaria del Melfi fra due domeniche.

“Fin quando la matematica non ci assicura la promozione, non possiamo gioire – tuona il presidente dei gialloverdi – Domenica scorsa abbiamo fatto un grossissimo passo in avanti verso la Promozione, ma prima di gioire bisogna rimanere con i piedi ben saldi a terra e giocare ogni partita rimanente come se fosse l’ultima”.

Anche l’autore del fondamentale gol contro i siculi, Tommaso Marolda, sottolinea l’importanza di rimanere concentrati, perché “nulla è stato ancora fatto. Ora non è ammissibile nessun calo di concentrazione per racimolare quegli ulteriori 4-5, forse 6, punti che servono per la permanenza, e bisogna che, già domenica ad Arzano, la squadra scenda in campo con la stessa determinazione e voglia di vincere che sta portando il Melfi a questo traguardo storico”.

Intanto, in vista del match che si giocherà allo stadio “Pasquale Ianniello” di Frottamaggiore, sono tornati disponibili Ricciardo, che ha recuperato dal fastidio muscolare, e Pinna, che ha scontato la squalifica rimediata due domeniche fa per il rosso a Martina.

Print Friendly, PDF & Email

Giuseppe Antonio Rinaldi

Giuseppe Antonio Rinaldi ha studiato Lingue e Culture Moderne Europee presso l’Università degli Studi di Potenza e presso la Universidad de Castilla la Mancha di Ciudad Real (ES), laureandosi nell’estate del 2013. Ha avuto varie esperienze fuori dalla propria Penisola, lavorando durante uno stage a Londra presso la British International School, prima di collaborare con la Comunità Europea in vari progetti Youth in Action all around Europe. Dal novembre 2013 collabora con Il Lucano Magazine, e dal marzo del 2014 ha iniziato la sua collaborazione con La Nuova del Sud. Si occupa di sport, attualità, eventi, cronaca, politica e arte.