Potenza: Festa dell’albero 2014

Come ogni anno il 21 novembre torna la Festa dell’Albero, la storica campagna della Legambiente in cui centinaia di giovani alberi vengono piantati lungo la penisola per fare le città più verdi e vivibili e sottrarre al degrado angoli brutti e abbandonati. Ma un gesto in più ha unito quest’anno le nostre iniziative in tutta Italia in difesa del verde urbano,  un gesto che parla al cuore di chi come noi ama la natura: l’abbraccio ad un albero. Abbracciamo un albero per accendere i riflettori sul patrimonio nabbraccialoazionale di biodiversità e per gratitudine verso i nostri amici che ci regalano aria pulita, ombra e frutti.  A Potenza i volontari del Circolo di Legambiente, insieme alle classi quinte della scuola primaria “Domenico Savio” e alle classi prime dello scuola secondaria dello stesso istituto comprensivo e dei bambini della scuola dell’infanzia dell’I.C “A. Busciolano” hanno abbracciato cerri e roverelle del Parco di Elisa Claps  per poi unirsi in un unico grande abbraccio collettivo dell’area degli orti urbani di Legambiente a Macchia Romana, appena riqualificata attraverso il progetto “Comunità a raccolta, oltre il proprio orticello” sostenuto dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali

Partiti alle ore 9 dalla scuola per raggiungere il Parco con l’allegro Pedibus,  i bambini sono stati guidati dalle educatrici ambientali della Legambiente all’ osservazione del bosco: un viaggio attraverso i sensi dal suolo alle radici, passando per il tronco, i rami, le foglie.  Infine giunti agli orti urbani hanno piantumato 27 alberi da frutto (melo, pero e ciliegio selvatico) lungo il perimetro dell’area.

Abbracceranno alberi, inoltre, con altrettante iniziative  e la piantumazione negli orti didattici,  la scuola primaria Tullio Trotta in via Bramante il 25 novembre e I.C “Lorenzo Milani” di Rione Cocuzzo il 27 novembre e il 3 dicembre.

Print Friendly, PDF & Email
Marianna Figliuolo

Marianna Figliuolo

Salve a tutti mi chiamo Marianna, sono laureata in Scienze della Comunicazione ed ora sto proseguendo il mio percorso universitario con la laurea magistrale in Scienze Filosofiche della Comunicazione all’Università degli studi della Basilicata. Studiare l’attualità vicina e lontana, curiosare, chiedere, capire il più possibile per poi spiegare agli altri ciò che si è compreso mi è sempre piaciuto. Quella del giornalista è una professione che mi interessa e che attrae molti giovani a cui piace scrivere e viaggiare, ma il giornalismo non è solo questo, è soprattutto curiosità per le persone, gli eventi, per la realtà che ci circonda, ed è poi indubbiamente “notizia”. È questa idea che mi ha avvicinata a quello che poi dal 2011 è diventato il mio percorso di collaborazione con La Nuova Del Sud e che oggi continua con Il Lucano Magazine.