Storia di una favola d’infusi: questa è la tisaneria che vi catturerà

2Quando ti imbatti in un progetto nasce subito la curiosità e la voglia di scoprirne di più, specie se non hai dimestichezza con gli infusi!

Valentina Telesca ci spiega quanto sia importante conoscere ed apprezzare le tisane.

Cosa ti ha spinto ad aprire una tisaneria? Quanto c’è di innovativo nella tua proposta, Valentina?

La spinta viene da lontano. La passione per la cura del corpo e per gli elementi naturali mi accompagnano fin da piccola. Poi ho avuto la fortuna di vivere, per motivi di studio, nella città salutista per eccellenza, Ferrara, e l’interesse per questo mondo è cresciuto. La nostalgia di casa e la voglia di mettere a frutto quanto avevo imparato mi hanno convinta a realizzare a Potenza il mio sogno, e la mia famiglia in questo mi ha molto aiutata. All’interno della tisaneria natura, arte e artigianato si incontrano: l’esperienza trentennale di mio padre falegname, la creatività ed il talento di Lucia Nardozza, le competenze dell’architetto Mariangela Meliante, la mia cura per la preparazione e l’attenzione per le materie prime danno vita all’ambiente unico della mia tisaneria. Dal bancone alle sedie, dalle pareti alle librerie tutto è stato realizzato a mano e curato nei dettagli.4

A quale pubblico si rivolge la tisaneria? Sarà in grado di soddisfare le esigenze di bambini, adolescenti e adulti? E in che modo?

Abbiamo cercato di rispondere alle esigenze di tutti abbattendo le barriere architettoniche, dedicando uno spazio apposito ai bambini con una preparazione ad hoc per loro: la tisana Ninna Nanna che non contiene teina, adatta anche alle donne in dolce attesa. Non mancherà cibo per la mente grazie ad una piccola libreria di romanzi e fumetti che è a disposizione dei clienti. Neppure la cura del corpo è trascurata, all’interno del locale un angolo è dedicato alla vendita di biocosmesi. Il nostro pensiero è rivolto anche ai lavoratori che nella pausa pranzo vorranno accompagnare il pasto preparato a casa con una composizione di frutta, un buon caffè o un frullato. Alle giovani coppie proponiamo idee originali come bomboniera di nozze.

E qualora qualcuno sia allergico agli infusi, cosa potrebbe prendere in sostituzione?

3All’interno della tisaneria ci sono tanti altri prodotti come centrifughe di frutta e verdura fresca, succhi di frutta biologici, cremosi smoothie, salutari yogurt con bacche di Goji e miele locale. Non mancherà l’angolo bar tradizionale: caffè biologico, decaffeinato, arabica al 75% che potranno essere accompagnati da molte varietà di cornetti, crostate e biscotti.

Il filo conduttore della tisaneria è “Alice nel paese delle meraviglie”. Come nasce l’idea?

L’intento è quello di portare le persone in una favola. Quale favola migliore se non quella di Alice? Sulla parete della sala principale è raffigurata la tavolata dei matti con Alice, il Cappellaio Matto e la Lepre Marzolina. Lo Stregatto sulla parete parallela sentenzia “è sempre l’ora del tè e negli intervalli non abbiamo il tempo di lavare le tazze”.

Quale tisana ci consigli di degustare il pomeriggio dell’inaugurazione?

Una dissetante tisana ai fiori: Colazione da Tiffany.

Il 31 Luglio alle 17, l’ora del tea, vi aspettiamo per sfatare il mito della tisana esclusivamente calda, in piazza Martiri Lucani in compagnia della musica live di Tony De Giorgi e Gianni Mercury.

Print Friendly, PDF & Email

Debora Colangelo

Laureatasi in Lingue e Letterature Moderne europee ed americane, è diventata giornalista pubblicista a maggio del 2018. Nutre uno spiccato interesse per la letteratura italiana, francese, inglese ed americana. La lettura, la traduzione e il disegno sono le sue grandi passioni.