Confindustria Basilicata rinnova i vertici

Confindustria, è la Confederazione generale dell’industria italiana che partecipa al processo di sviluppo della società contribuendo a consolidare, rinvigorire e rilanciare i vari comparti colpiti dalla crisi e sulla strada, se pur in maniera diversa, della ripresa. Il nuovo ciclo di Confindustria Basilicata si apre con tante novità nei programmi, negli assetti e soprattutto nei rinnovi fra i Presidenti di Sezione, chiamati a completare i percorsi di lavoro che non hanno ancora esaurito i propri effetti.
Il rinnovo degli organi associativi rappresenta da sempre l’espressione più elevata del processo di democrazia partecipata, che anima la vita di Confindustria Basilicata.
Così come l’alto livello di partecipazione registrato in occasione delle assemblee per i rinnovi delle sezioni di Categoria che raggruppano le aziende associate in base alle specificità produttive, è il segno tangibile dell’attenzione che le imprese ripongono in Confindustria, quale espressione delle istanze del mondo imprenditoriale sul territorio.

Un mix di volti nuovi che si presentano come la migliore garanzia per continuare ad essere un punto di riferimento per il tessuto imprenditoriale ed industriale della Basilicata.
Nuovi volti che hanno l’obiettivo di recuperare un po’ di competitività attraverso l’incremento della produttività e dell’efficienza. L’intento è quello di perseguire con immediatezza azioni concrete finalizzate alla valorizzazione del territorio e delle nostre imprese.
Il turismo in Basilicata deve rappresentare un asset strategico fondamentalmente per l’economia regionale. Siamo in un momento di crisi molto particolare soprattutto per il settore edilizia, dove le imprese sono ridotte Confindustria-Basilicataallo stremo e si sono persi tantissimi posti di lavoro. Il mercato della casa è praticamente fermo e le tasse che pes
ano su di essa hanno contribuito in modo determinante a questa caduta. È necessaria quindi una terapia shock per salvarci dalla deindustrializzazione. Qui ci sono capitale umano, risorse e strumenti strategici da cui è possibile partire per fare sistema e costruire una proposta di eccellenza del territorio ai clienti di tutto il mondo, attraendo nuovi investimenti e rafforzando interni comparti industriali per creare solide prospettive occupazionali.
“Tutti insieme andremo avanti c
on decisione nel confronto con le istituzioni, per dare alle nostre aziende regole certe, procedure veloci, ed un Paese in cui poter lavorare e tornare a crescere” è quello che hanno dichiarato gli eletti.
Provarci è in impegno che presuppone quale fondamentale elemento per la riuscita, il contributo di tutti i coinvolti.

Ecco i nomi dei rinnovi per le cariche del quinquennio 2015-2019:

Sezione Industrie meccaniche, elettriche ed elettroniche
Presidente: Antonio Br
aia, Brecav S.r.l
Vice Presidente: Stefania D’Adamo, HT&L Fitting Italia S.r.l

Sezione Industrie chimiche, gomma e plastica
Presidente: Massimo Checchi
Vice Presidente: Margherita Perretti, Perretti Petroli S.p.a

Sezione Turismo
Presidente: Francesco Garofalo, Welcome Lucania
Vice Presidente: Rocco Arcasensa, Arcasensa Agostino S.a.s

Sezione Energia, Ambiente ed Utilities
Presidente:Manuela Liverzani, Eni S.p.a
Vice Presidente Angelo Di Giovine, Enel S.p.a

Sezione Industrie Alimentari
Presidente: Paolo Forlano , Azienda Barilla S.p.a
Vice Presidente Rosistella Provinzano, Azienda Lucano 1894 S.r.l

Sezione Informatica, servizi innovativi e tecnologici
Presidente: Gianfranco Misuriello
Vice Presidente: Nicola Todisco

Comitato Piccola Industria
Presidente: Lorenzo Pagliuca

Sezione Costruttori Edili Ance Matera
Presidente: Nunzio Olivieri
Vice Presidente: Elisabetta Fillippucci

Sezione Logistica Trasporti
Presidente: Giulio Ferrara delle autolinee Sita Sud
Vice Presidente: Mario Liscio delle Autolinee Liscio S.r.l

Print Friendly, PDF & Email
Redazione

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana