Una sola missione: “Save the children”

Nessun regalo è troppo piccolo da donare, e nemmeno troppo semplice da ricevere, se è scelto con giudizio e dato con amore”, diceva Franz Kafka. Grazie all’impegno dei volontari di “Save the children”, torna la “concretezza” della speranza, l’impegno e la determinazione al cambiamento. Sabato 7 maggio, a partire dalle 18:00, il gruppo dei volontari di “Save the children” di Potenza ha partecipato all’evento “Un pomeriggio con il pattinaggio artistico a rotelle” presso Parco Tre Fontane, rione Lucania, nell’ambito della manifestazione del maggio potentino. I volontari hanno diffuso informazioni relative alla campagna raccolta fondi per il 5X1000.

Donare è semplice, basterà firmare nel riquadro denominato: “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”; inserire sotto la propria firma il codice fiscale di Save the Children 97227450158. Un piccolo aiuto che potrà dare a centinaia di migliaia di bambini la possibilità di una vita lunga e dignitosa, garantendo loro le cure e il cibo, la protezione e l’istruzione di cui hanno bisogno, beni essenziali che non dovrebbero mai mancare.
Grazie alle 86.500 firme raccolte nel 2013, “Save the children” stthumbnail_Locandina pattinaggioa attuando progetti in 11 Paesi nel mondo, come Sudafrica, Malawi, Albania, Bosnia, India, Uganda e Italia.
Questi progetti prevedono campagne di protezione dei minori migranti in Sudafrica, Costa d’Avorio, Albania e Bosnia e programmi per migliorare la vita dei bambini nei bassifondi di Mumbai, in India. In Mozambico “Save the children” contrasta la mortalità materno-infantile nella provincia di Gaza e in Uganda sviluppa progetti per migliorare la qualità dell’Educazione Primaria. In Italia, la presenza dell’associazione crea progetti di educazione, protezione a minori migranti e contrasto alla povertà educativa minorile nei quartieri periferici.

Print Friendly, PDF & Email

Debora Colangelo

Laureatasi in Lingue e Letterature Moderne europee ed americane, è diventata giornalista pubblicista a maggio del 2018. Nutre uno spiccato interesse per la letteratura italiana, francese, inglese ed americana. La lettura, la traduzione e il disegno sono le sue grandi passioni.