Un lucano alle Olimpiadi di Rio

L’agente scelto del Corpo Forestale dello Sta, il cavaliere Emanuele Gaudiano, sarà il secondo lucano, nelle storia, a partecipare alle Olimpiadi. E’ arrivata l’ufficialità con le convocazioni per Rio de Janeiro. Il materano parteciperà alle Olimpiadi 2016 nella specialità del salto ad ostacoli in sella a Caspar 232.
Gaudiano, così, scrive il suo nome nella storia dello sport lucano, subito dopo quello di Donato Sabia, che nel 1984 a Los Angeles gareggio nelle gare di atletica leggera, negli 800 metri, portato a casa un lusinghiero quinto posto.CQ2R6081ITAEmanueleGaudiano-CocoshynskyWest-SJNationsCupRome2014
Emanuele Gaudiano arriva alle Olimpiadi di Rio dopo una carriere in crescendo, che negli ultimi due anni lo ha visto come indiscusso protagonista dell’equitazione a livello europeo, ma anche a livello mondiale, con numero premi e riconoscimenti ottenuti sui circuiti più prestigiosi del globo.
Adesso non resta che attendere l’appuntamento sudamericano per tifare e sostenere il cavaliere lucano.

 

Print Friendly, PDF & Email

Antonio Mutasci

Giornalista. Amante di sport, musica, cinema, tecnologia e della buona cucina. Il resto... si vedrà...