DEFINITO PROTOCOLLO D’INTESA TRA COMUNE DI AVIGLIANO E TEATRI UNITI DI BASILICATA: AL VIA LA STAGIONE DEL CABARET

Dopo la sperimentazione avviata lo scorso autunno e grazie al successo ottenuto, il Comune di Avigliano definisce il Protocollo d’Intesa con Teatri Uniti di Basilicata, della durata di tre anni, lanciando la stagione teatrale del cabaret.

Avigliano, infatti, ha fatto parte dei sette comuni che hanno ospitato “La scena lucana”, dimostrandosi il miglior Comune in termini di partecipazione, a testimonianza di un appetito culturale che ad Avigliano esiste; questo ha fatto sì che nascesse un cartellone di quattro spettacoli che racchiudono il meglio della comicità italiana.

“Avviamo un percorso culturale impostato lo scorso anno e che quest’anno proviamo a continuare e portare a compimento. – afferma l’Assessore alla cultura Angelo Summa – Abbiamo scommesso su un’operazione mai fatta prima d’ora nel nostro Comune, che è quella di portare le persone a teatro, provando a definire un legame culturale con i nostri cittadini. Proviamo a dare la quotidianità, l’importanza dell’essere presenti a teatro, dei messaggi che il teatro ci vuole dare e anche la possibilità di stare insieme come comunità trascorrendo una bella serata.”

Si parte già il prossimo 9 gennaio con “Il mistero buffo” di Dario Fo, rivisitato in chiave personale da Ugo Dighero; martedì 7 febbraio è la volta di Nicola Pistoia e Paolo Tristino con “Grisù, Giuseppe e Maria”, una delicata parodia religiosa; doppio appuntamento, invece, a marzo con “Ma io sono lucano” di Dino Paradiso, sabato 11, e “M’accompagno da me” di Michele La Ginestra, domenica 26.

Per il Sindaco Vito Summa, l’obiettivo è, però, creare una stagione teatrale più lunga, che possa partire verso settembre e culminare nella primavera inoltrata, così da avere una proposta che tenga dentro eventi oggi disgiunti: “oggi parliamo di cabaret ma il nostro interesse guarda anche altre forme di spettacoli.”

Tutti gli spettacoli si svolgono all’Auditorium di Avigliano, con ingresso alle ore 20:30.

“La grande novità – spiega il presidente TUB Dino Quaratino – è che il consorzio si è dotato di una gestione di biglietteria automatizzata aperta a tutta la Regione e il cartellone di Avigliano è sinergico con quello del cabaret di Potenza.” Per informazioni e prevendite possibile rivolgersi all’Edicola Do.Ro. di Avigliano, grazie alla disponibilità dell’Associazione San Vito Martire, o consultare il sito www.infotickets.it. Il biglietto e l’abbonamento sono ridotti agli under 30 e over 60; inoltre, utilizzando “18app. La cultura che ti piace” tutti i ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2016 potranno assistere agli spettacoli avvalendosi del buono personale ricevuto.

Mariassunta Telesca

Print Friendly, PDF & Email
Mariassunta Telesca

Mariassunta Telesca

Laureata in Studi letterari, linguistici e storico-filosofici con curriculum moderno presso l’Università degli Studi della Basilicata. Si occupa di progetti video documentaristici e collabora con Il Lucano Magazine da febbraio 2014, dove pubblica articoli all'interno della rubrica Eureka su cultura, eventi, fede, folklore e tradizioni.