Le lucane del calcio al Torneo delle Regioni

rappresentativa Juniores Basilicata

E’ già iniziato il conto alla rovescia per la spedizione lucana al Torneo delle Regioni di calcio, giunto alla 50 esima edizione che si disputerà a Fiuggi, dal 15 al 25 aprile. La truppa lucana, in tutto 150 elementi al seguito delle sei rappresentative, è pronta a scendere in campo sfidando il pronostico e il gap che divide il calcio lucano da quello di regioni più evolute e accreditate. E’ la legge dei numeri, quella delle proporzioni, a fare la differenza. Anche se negli ultimi anni il movimento calcistico lucano ha fatto registrare una lenta, ma concreta, evoluzione.

C’è grande attesa per vedere all’opera le formazioni predisposte dai commissari tecnici delle sei rappresentative lucane, all’esordio: Di Mase (Juniores), Mazzoni (calcio femminile), Carbone (calcio a 5 maschile) e Cuviello (calcio a 5 femminile).

Il sorteggio nella composizione dei gironi non è stato proprio favorevole ai lucani. Nel girone della Basilicata ci sono, infatti, anche il Piemonte-Valle d’Aosta e le rappresentative di Marche, Umbria e Friuli Venezia Giulia. L’esordio è previsto sabato 16 aprile con il Friuli Venezia Giulia, segue il confronto di domenica 17 aprile con l’Umbria, poi, la gara di lunedì 18 aprile con il Piemonte-Valle d’Aosta e la chiusura del girone, martedì 19 aprile con le Marche. Una vera e propria prova di resistenza, poiché le rappresentative lucane dovranno disputare quattro gare in altrettanti giorni.

Nella conferenza stampa di presentazione, tenuta nel pomeriggio di ieri, presso la sede del comitato regionale lucano della Figc-Lnd, i commissari tecnici hanno dichiarato gli obiettivi, in partenza, delle proprie formazioni. Nicola Di Mase, ct della juniores, ha dichiarato che quest’anno ha messo insieme una rosa “operaia” che, pur disponendo di buone individualità, punta sulla duttilità tattica e sulla condizione atletica. Dalla chiacchierata con il selezionatore lucano è venuta fuori un’ossatura portante di giovani calciatori dell’Sc Potenza (Brancale, Notari, Sacco, Antonio Bacio Terracino), una squadra che, a dispetto delle vicissitudini che l’hanno tormentata ad inizio e nell’ultimo scorcio del torneo, ha messo in vetrina un calcio sbarazzino. La novità tattica della juniores di Basilicata, messa in campo da Di Mase a Fiuggi, ricalca, infatti, lo schema di Volini, con un 3-4-3 che trova il suo fondamento nella tenuta atletica, nella corsa e nella qualità dei ragazzi a disposizione.

Sul versante femminile è moderatamente ottimista Tommaso Mazzoni, ct del ritrovato undici  femminile lucano. A nemmeno un mese dall’inizio del relativo campionato non è facile entrare nel vivo di una competizione dall’impegno così serrato e, soprattutto, al cospetto di team meglio strutturati. Ne è consapevole Mazzoni che, pur dichiarando di voler ben figurare, da subito, punta a creare un gruppo destinato a crescere nel tempo e in grado di ottenere risultati apprezzabili, entro un paio d’anni.

Print Friendly, PDF & Email