Patto di stabilità: procedura per alleviare disagi e assicurare liquidità alle imprese creditrici

Piero Lacorazza

La giunta provinciale ha approvato gli atti della procedura finalizzata ad assicurare la liquidità alle imprese creditrici attraverso la certificazione del credito per la successiva cessione pro soluto o pro solvendo a favore di banche e intermediari finanziari. Il relativo avviso è stato pubblicato sul sito della provincia.

Dal momento che l’attuale normativa sul Patto di stabilità interno crea consistenti ritardi nella correttezza dei dovuti pagamenti per spese di investimento a favore di imprese che hanno svolto lavori appaltati dalla Provincia di Potenza, con fondi di provenienza regionale o con altri fondi provenienti dal ricorso al credito, l’amministrazione provinciale ha deciso di coinvolgere banche ed altri intermediari finanziari per consentire la cessione dei crediti da parte degli appaltatori delle opere i cui pagamenti soggiacciono ai vincoli del patto di stabilità. La Provincia pertanto propone a banche ed intermediari finanziari una convenzione finalizzata a fissare le condizioni alle quali le imprese fornitrici dell’Ente possono cedere i crediti vantati con la finalità di superare le limitazioni e le difficoltà di accesso al credito da parte degli operatori economici stessi.

“In attesa che il Governo dia concreto riscontro alla nostra richiesta, più volte ribadita, di alleggerire, in particolar modo per province e comuni, i parametri sempre più rigidi e stringenti del Patto di stabilità interno, che impongono agli enti di contenere o, addirittura, sospendere i pagamenti delle spese per investimenti, la Provincia di Potenza – ha affermato il Presidente Lacorazza – attraverso una proficua sinergia con la Regione Basilicata si sta muovendo per ridurre gli evidenti disagi che il rispetto del patto crea alle imprese fornitrici e per ridare ossigeno ad un tessuto produttivo in forte difficoltà”.

Lo schema di convenzione ricalca la sottoscrizione del protocollo, avvenuta a maggio 2011, con la Regione Basilicata, la Provincia di Matera, l’ANCI Regionale, l’Associazione Piccole Imprese Potenza, la Confapi Matera, la Confindustria Regionale, la Confcooperative, la Lega Coop Basilicata e l’A.G.C.I. – Associazione Generale Cooperative Italiane.

Per gli interventi finanziati con fondi regionali, un apposito atto di intesa con la Regione Basilicata, che sarà siglato nei prossimi giorni, definirà i tempi dei trasferimenti alla Provincia delle risorse destinate alla realizzazione delle opere cui i crediti si riferiscono. Per i finanziamenti a completo carico della Provincia, attraverso il ricorso al credito, l’Ente rilascerà certificazioni esclusivamente per gli impegni finanziari rientranti nella programmazione delle riscossioni e dei pagamenti contenuta nei prospetti allegati al bilancio 2011.

Print Friendly, PDF & Email