Il Ministero del Turismo premia la Storica Parata dei Turchi

Sarà il Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, a ritirare il 28 luglio prossimo a Roma un riconoscimento speciale da parte del Ministero del Turismo, assegnato alla “Festa di San Gerardo e alla Parata storica dei Turchi”.

E’ stato lo stesso Ministro Michela Vittoria Brambilla a comunicare la notizia al Primo Cittadino invitandolo a partecipare all’evento, nel corso del quale saranno premiate le manifestazioni della tradizione italiana che si sono maggiormente distinte proprio per la capacità di mantenere vivo il folclore del proprio territorio, pur rinnovando le rappresentazioni tradizionali, adeguandole al mutamento dei tempi e trasformandole in attrattori turistici in grado di registrare una più ampia e crescente partecipazione.

“Le sagre, le feste e le rievocazioni popolari –ha scritto il Ministro nella nota inviata al Sindaco- rappresentano un importante momento per promuovere la storia e le tradizioni che contraddistinguono e caratterizzano in modo unico i nostri territori. Si tratta di un immenso patrimonio artistico, storico e culturale che, adeguatamente valorizzato, può diventare un volano importante per l’economia turistica del nostro Paese. Partendo da queste considerazioni – ha aggiunto la Brambilla – la Festa di San Gerardo e la Parata dei Turchi è stata ritenuta altamente rispondente a tali criteri e quindi meritevole di essere inserita nel progetto predisposto dal Ministero e ricevere il riconoscimento speciale.”

“Ringrazio il Ministro Brambilla –ha detto il Sindaco Santarsiero – ed è con grande soddisfazione che apprendiamo la decisione di voler conferire un riconoscimento speciale alla Storica Parata dei Turchi. E’ la conferma che avevamo visto giusto quando abbiamo deciso di voler affidare ad un Comitato storico scientifico l’organizzazione di questo importante evento, con la conseguente approvazione del Disciplinare da parte del Consiglio Comunale. In questo modo la Parata dei Turchi è diventata la manifestazione storica ufficiale che accompagna le celebrazioni del Santo Patrono, con un preciso ancoraggio storico che tiene presente la tradizione e gli studi antropologici e con un preciso programma che sancisce in maniera definitiva le regole e le modalità con cui realizzare l’evento. La manifestazione storica per eccellenza della città di Potenza, unitamente agli eventi ludici collaterali organizzati da altre associazioni culturali locali, è diventata senza ombra di dubbio sempre più manifestazione della città connessa al protagonismo della comunità nonché evento attrattore per i tanti turisti, ed il Premio del Ministero del Turismo, nel confermare tutto ciò, ci fa comprendere che la strada intrapresa è quella giusta”.

Print Friendly, PDF & Email