Miss Italia: aspettando le finali nazionali, le reginette lucane si raccontano

Grande fermento per la diretta tv RAI di Miss Italia in programma per il 18 e 19 settembre 2011, a Montecatini Terme. La Basilicata potrà gareggiare con la giovane e bella Grazia Guerrieri, 18 anni, di Matera. Una emozione che ha visto trionfare la reginetta nella finale regionale svoltasi a Colobraro. Alta 1,72, 57 chili, capelli e occhi castani. Le forme armoniose ed eleganti hanno fatto di lei la prescelta tra tutte le belle. Con la taglia 40, sfilerà sulla famosa passerella del Concorso di bellezza più conosciuto al mondo. Si è diplomata al Liceo artistico e tra le sue ambizioni, al suo rientro da Miss Italia, c’è quello di iscriversi alla facoltà di Architettura. Appassionata di danza e pittura, può vantare il pregio di essere altruista ma annovera tra i suoi difetti quello di essere un po’ “spendacciona”. In passato, Grazia Guerrieri ha partecipato a Miss Mondo, Miss Grand Prix e Miss Motors. “Essere umile e determinata sono le prerogative – secondo Miss Basilicata 2011 – per arrivare al successo. Non rinuncerei a un buon piatto di linguine con vongole”.

In questa edizione, alla conduzione di Miss Italia ci sarà Fabrizio Frizzi. La Basilicata di certo non sfigurerà. Ma conosciamo le altre miss in gara. Miss Rocchetta Bellezza Mariapia Musto, di Napoli, diplomata presso l’Istituto Sociopsicopedagogico. E’ alta 1,80, capelli e occhi castani, pesa 56 chili e indossa la taglia 42. Ama la pallavolo e le piacerebbe diventare un avvocato divorzista. Ha partecipato anche ad altri concorsi di bellezza e il sorriso e la spontaneità sono state le chiavi del suo successo. Il piatto preferito? La pizza in assoluto.

E’ Miss Sport, si chiama Rosaria D’Angelo, ha 25 anni ed è di Nocera Inferiore. Alta 1,75, pesa 53 chili e indossa la taglia 44. Castana, con occhi verdi. Ha conseguito la maturità classica e si descrive solare e altruista. Vorrebbe che l’esperienza di Miss Italia le servisse per entrare nel mondo dello spettacolo e la sua determinazione potrebbe esserle di aiuto. Le piace mangiare la pizza ma cura il suo aspetto fisico. Non a caso è stata eletta Miss Sport, titolo, per la prima volta, introdotto nel Concorso Nazionale da Patrizia Mirigliani. Laura Narciso, Miss Deborah, di Bernalda. Studentessa, alta 1,70 per un peso di 50 chili. Indossa la taglia 40 e le piacciono tanto gli spinaci con la sottiletta. Per la miss bisogna essere colte e intelligenti e poi belle per poter piacere davvero. “Vorrei – ha detto Laura Narciso – essere la prima ragazza del mio paese che appare a Montecatini Terme e realizzarmi nella mia vita. Poter indossare la fascia di Miss Deborah è già un grande risultato. Se piaccio, andrò bene anche senza trucco e per la mia spontaneità. Mi sono classificata al secondo posto nel Concorso di Miss Acquazzurra. Amo il basket e sono pilota di go-kart”.

E’ risultata la Miss Eleganza. Si chiama Daniela Colapietra, di San Giovanni Rotondo, 25 anni, alta 1,75, 52 chili. Anche lei è una taglia 40 e ha i capelli biondo senape e gli occhi nocciola. E’ prossima alla laurea in Medicina e Chirurgia, ama lo sport, la pittura e il canto. “Sono sensibile e un po’ ritardataria – racconta Daniela Colapietra – ma sono umile da comprendere che bisogna impegnarsi per migliorare il proprio talento. Amo mangiare tutto”.

La Miss Potenza è Erika Bufano, 20 anni, di Battipaglia. E’ alta 1,74, pesa 51 chili, taglia 38. I suoi capelli sono castani e ha gli occhi verdi. Ha conseguito il titolo di geometra e il suo hobby preferito è il judo. Ha partecipato al Concorso Miss Mondo 2010 e vorrebbe realizzarsi al meglio terminando prima gli studi. Da sempre, è stata affascinata dal Concorso e oggi ha raggiunto il suo sogno. “Amo essere me stessa in ogni occasione e se dovessi scegliere il mio piatto preferito, sarebbe la lasagna e l’uovo fritto”. Il titolo di Miss Wella Professionals è stato, invece, assegnato a Rosita Bufano, che come le altre sognava di diventare Miss Basilicata. Ha 19 anni ed è di Massafra. Alta 1,76, 55 chili, taglia 38. Capelli castani, occhi verdi. Ama giocare a pallavolo, il suo pregio è la generosità mentre il suo difetto la bontà. Si è classificata prima nel Concorso di Miss Acquazzurra e tra le sue aspirazioni c’è quella di diventare una brava presentatrice e indossatrice. Il suo segreto per avere successo? L’onestà e la simpatia e tra i suoi piatti prescelti non rinuncia alle orecchiette con il ragù.

Ha 25 anni, alta 1,73, pesa 53 chili e indossa la taglia 40. Si chiama Desirée Ferito, Miss Miluna Basilicata 2011. E’ una mamma e ha scelto di vivere il Concorso di Miss Italia con grande responsabilità. Si è diplomata al liceo artistico, ama lo sport, la moda e la cucina ed è stata insignita già del titolo di Miss Catania. Le piacerebbe diventare una presentatrice di programmi televisivi. Determinazione e umiltà sono il suo successo e Miss Italia è sempre stato il suo sogno nel cassetto. Il titolo di Miss Cinema Veribel Basilicata, ceduto da Grazia Guerrieri che è diventata Miss Basilicata, è andato a Mariella Petagine, 18 anni, alta 1,72, pesa 54 chili, capelli e occhi castani. E’ studentessa la Liceo classico ed è alla sua prima esperienza di Miss Italia. Ha cominciato per gioco ma le piacerebbe entrare a far parte del mondo della moda. Ama la danza, il nuoto e andare in palestra. Il suo pregio è l’umiltà e la semplicità. Il suo difetto, è pignola e testarda. E’ amante della pasta al pomodoro”.

Altra novità dell’edizione 2011 del Concorso è il titolo di Miss Curve d’Italia attribuito a Dalida Carratù, 22 anni, di Nocera Superiore. Taglia 40, alta 1,70, capelli e occhi castani. Iscritta alla Facoltà di Medicina e Chirurgia con indirizzo infermieristico. Si definisce testarda e orgogliosa ma verso gli altri è molto comprensiva, ama ascoltare le persone. Crede sempre in ciò che fa e l’esperienza di Miss Italia è stata una sorpresa piacevole anche se con qualche momento di tensione. “Amo la ginnastica ritmica ed i bambini, – ha raccontato Dalida Carratù – sono stata una campionessa nazionale quando ero più piccola. Adoro le pappardelle con panna e funghi ma prometto di rispettare le regole della buona tavola perchè devo partecipare al meglio al Concorso”.

Print Friendly, PDF & Email