Io Donna: Educhiamo i giovani alla poesia

io donnaIO-DONNA, è il tema scelto per il primo incontro artistico-culturale organizzato dai membri della sezione arte del Progetto Giovani presso il Centro di Aggregazione Giovanile di Rione Lucania, a Potenza.

Dallo scorso mese, in cui si è dato il via al progetto, i responsabili di ogni sezione hanno iniziato a organizzare gli incontri, “E’ partendo da piccole iniziative come queste che vogliamo coinvolgere tutti i cittadini”, afferma la coordinatrice della sezione arte Serena Lorusso, “il nostro obiettivo è far nascere e crescere un gruppo stimolando la curiosità, l’interesse e l’estro artistico di tutti affinché possiamo insieme contribuire alla rivalutazione dell’immagine della nostra città”.

Sono tante le figure femminili che rappresentano il Progetto Giovani a dimostrazione di come la donna abbia assunto un ruolo fondamentale nella società.

L’incontro, precursore di una serie di salotti letterari, è aperto dalla provocazione lanciata da una giovane artista non emergente ma con tanta voglia di affermarsi in questo ambito, Marika, che partendo dalla riflessione sulla funzione che assume oggi la donna rispetto al passato, ci fa soffermare sulla negazione del diritto alla libertà e sul problema sociale e culturale che spesso è celato dietro il disprezzo e la poca considerazione della figura femminile considerata come un oggetto di piacere o di sfruttamento.

Purtroppo, ultimamente sentiamo parlare della donna in circostanze non piacevoli e troppo spesso a causa dei numerosi casi di maltrattamento, abuso e femminicidio ma non bisogna dimenticare quanto della donna abbia raccontato l’arte.

Bisogna educare le nuove generazioni alla poesia” ha affermato la pianista del duo Affinora e continua chiedendo “Perché gli uomini non sono più in grado di scrivere una poesia per le loro donne?”, alle nuove generazioni manca la poesia e l’approccio al mondo e alle persone differente da quello che con la nuova tecnologia sta avendo.

Dal confronto libero tra i partecipanti all’incontro è emerso che ciò che manca alla nostra comunità è la corretta informazione sulla collocazione di servizi e strutture al cittadino presenti nel capoluogo, infatti bisognerebbe elaborare una mappatura della città andando ad evidenziare quei luoghi predisposti all’ascolto, al confronto e alla collaborazione tra cittadini.

Come prefissato dai ragazzi del Progetto Giovani ogni mese ci sarà un incontro con una differente tematica per far si che questo momento artistico-culturale possa essere allo stesso tempo ludico e formativo.

Print Friendly, PDF & Email

Flavia Adamo

Sono laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della Basilicata e per poter completare e acquisire le giuste competenze in ambito comunicativo ho deciso di proseguire il mio percorso universitario presso l'Università di Salerno seguendo quelle che sono le mie passioni e i miei interessi attraverso il corso di laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e della Comunicazione audiovisiva. Collaboro con il Lucano Magazine da settembre 2013 occupandomi di tutto ciò che desta la mia curiosità in particolare in ambito culturale e artistico. Credo che la comunicazione sia alla base di tutti i processi umani e che bisogna sempre ricordare il passato per vedere le grandi cose che si sono fatte e si possono fare nel futuro. Spesso e volentieri sono le piccole cose che catturano la mia attenzione, in fondo sono “la passione e la curiosità a guidare l'innovazione”. (Dan Brown)