Il Cus Potenza strappa con i denti la salvezza in serie A

SAMSUNG CAMERA PICTURESFesta grande per le ragazze del Cus Potenza C5 che hanno conquistato la permanenza anche per la prossima stagione sportiva nella massima serie nazionale di calcio a 5 femminile, grazie ad un sofferto pareggio agguantato in extremis, a meno di 30 secondi dalla fine dei tempi regolamentari, contro le calabresi del Jordan BCC Mediocrati, squadra femminile del Montalto Uffugo, comune in provincia di Cosenza.

La gara terminata sul filo del rasoio con il punteggio di 4 a 4, permette alle lucane, in virtù del successo, per 3 reti a 2 nella gara di andata, disputatasi in territorio calabrese, di raggiungere un’importantissima salvezza nel campionato nazionale di serie A, ai danni proprio delle calabresi, che pur non demeritando escono perdenti da questo doppio scontro per non retrocedere. In campionato sia il Cus Potenza che il Jordan BCC Mediocrati, avevano evitato per un soffio la retrocessione diretta, conquistando l’accesso ai play out con gara di andata e di ritorno, ciascuna 16 punti nell’arco della stagione, su un totale di 78 a disposizione.

Migliore marcatrice stagionale del Cus Potenza la brienzana Laura Gresia con 32 reti alle spalle e che ha confermato di essere un centravanti vero, capace di giocare spalle alla porta, incassare colpi, ma anche smarcarsi brillantemente delle avversarie e avere la capacità di essere lucida e concreta sotto porta. Le reti del momentaneo 2 ad 1 e 3 ad 1 portano non a caso la sua firma. Decisiva anche la sua conclusione in occasione dell’1 a 0 che il portiere ospite Reida respinge ma non trattiene, consentendo a Napolillo di ribattere in rete, con un comodo ed elegante tocco di tacco.

Nonostante lo svantaggio maturato in campo si unisse alla rete in meno siglata nella gara di andata e complicasse notevolmente le cose, le calabresi non si sono disunite e spinte in particolare da Rizzatello e Mirafiore, hanno prima recuperato il doppio svantaggio, e poi si sono portate addirittura in vantaggio, ribaltando completamente la situazione, agevolate anche da un penalty trasformato dal numero 5 Campaniello. A pochi minuti di un match dalle fasi concitate in cui le squadre hanno dominato ciascuna ad alternanza sull’altra, senza continuità di soluzione, il match sul punteggio di 3 a 4 a favore delle cosentine sembrava destinata alla via dei supplementari.

Ci pensa Marisa Casiero a sfatare il destino siglando a circa 24 secondi dal fischio finale la rete del definitivo 4 a 4. Rete che ha un sapore particolare, perché oltre a garantire la salvezza, giunge con la squadra in inferiorità numerica, e quando le cose sembravano volgere al peggio. Il Mister potentino Mario Brindisi, può così godersi il traguardo ed iniziare a pensare alla nuova avvincente stagione, targata 2014-2015, che vedrà il Cus Potenza di nuovo protagonista nel campionato di serie A di calcio a 5 femminile.

Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Pesarini

Laureato in Filosofia, ha collaborato con diverse testate giornalistiche locali, tra cui La Nuova del Sud, il Quotidiano della Basilicata e Controsenso, oltre che con il Lucano Magazine. Attualmente è portavoce del Cad (Centro di Ascolto del Disagio) Potenza Capoluogo e conduttore radiofonico su Radio Eva Lucania.