Mario Brindisi, il coach del Cus Potenza

playout_cus_potenza_jordan_andrea_pelagattiA denti stretti, la salvezza conquistata dal Cus Potenza C5 femminile, unica società sportiva del capoluogo di regione ad avere una squadra che disputa un massimo campionato nazionale. Una permanenza in serie A, conquistata sul filo del rasoio a Maggio, presso il Palapergola di Potenza, grazie ad un pareggio siglato in extremis nella gara di ritorno dei play-out del girone C.

Un 4 a 4 finale, che in virtù della vittoria in trasferta, per 3 reti a 2, nella gara di andata contro le calabresi della Jordan BCC Mediocrati ha permesso alle lucane di potersi iscrivere anche per la prossima stagione nella massima serie.

Per conoscere da vicino questa realtà sportiva lucana e il mondo del futsal femminile potentino, abbiamo intervistato l’allenatore Mario Brindisi.

Mister Brindisi, ci racconta la storia del Cus Potenza C5?
La storia di questa società ha radici lontane. Nel 1982 facevo scuola calcio ai ragazzi dell’oratorio di SS. Pietro e Paolo al rione Francioso di Potenza sotto il nome dell’ANSPI, partecipando ai vari campionati regionali giovanili con ottimi risultati. Dopo un paio di anni io e i miei 3 fratelli, Michele, Lello, Mimmo demmo vita ad una società composta da un settore giovanile ed una squadra di calcio a 5, che iniziò a disputare i primi tornei, nel campo dell’Ex Enaoli. Fino a dar vita ad un vero campionato affiliato alla FIGC con molte squadre e una fase nazionale. Come squadra di calcio a 5 maschile, la soddisfazione maggiore fu quella di contenderci lo scudetto nazionale a San Marino, sfumato in semifinale, contro avversari ben più blasonati. Solo per differenza reti. Il nome della società negli anni è cambiato tante volte (Pol. F.lli Brindisi, Cus Potenza, cusFutsal Potenza), attualmente ne sono il responsabile tecnico, mentre Michele ne è il presidente.

Attualmente qual è la presenza della società sportiva sul territorio?

Il Cus Potenza come società partecipa al campionato di calcio regionale a 5 sia maschile in serie C, che femminile in serie A, con un totale di circa 100 tesserati. Inoltre ha una scuola calcio che si occupa dei ragazzi che partecipano ai campionati regionali di calcio a 5, a livello di giovanissimi ed esordienti.

L’intervista al coach Brindisi ne “Il Lucano Magazine” in edicola!

Print Friendly, PDF & Email

Emanuele Pesarini

Laureato in Filosofia, ha collaborato con diverse testate giornalistiche locali, tra cui La Nuova del Sud, il Quotidiano della Basilicata e Controsenso, oltre che con il Lucano Magazine. Attualmente è portavoce del Cad (Centro di Ascolto del Disagio) Potenza Capoluogo e conduttore radiofonico su Radio Eva Lucania.