“I Giorni della Ricerca”: da 50 anni con coraggio, contro il cancro.

Da 50 anni con coraggio, contro il cancro

Dal 2 all’8 novembre 2015 l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro promuove
‘I Giorni della Ricerca’

8Tra le iniziative più attese sabato 7 novembreI Cioccolatini della Ricerca’, distribuiti in tutta Italia dai volontari AIRC: un modo goloso per sostenere la ricerca che contribuirà a rendere il cancro sempre più curabile.

Dal Palazzo del Quirinale alle aule delle università, dalle scuole secondarie alle piazze di moltissime città, dalle trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI fino agli stadi di calcio, dal 2 all’8 novembre I Giorni della Ricerca propongono un ricco programma di appuntamenti per informare il pubblico sui progressi della ricerca e sostenere i ricercatori con una donazione.

Negli ultimi decenni la ricerca ha raggiunto straordinari traguardi, contribuendo a rendere il cancro sempre più curabile: negli ultimi vent’anni il tasso di mortalità è diminuito del 18% per gli uomini e del 10% per le donne (*).
1 persona su 4 può considerarsi guarita, perché torna ad avere la stessa aspettativa di vita della popolazione generale, cioè di chi non ha mai avuto una diagnosi di tumore. Oggi in Italia sono circa 3 milioni le persone che convivono con una precedente diagnosi di tumore: oltre il 5% della popolazione.

Dal 1965, anno della sua nascita, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro è protagonista di questi progressi, grazie al contributo di 4,5 milioni di sostenitori e di oltre 20.000 volontari che fanno di AIRC il primo finanziatore privato delle ricerca sul cancro in Italia. In 50 anni AIRC ha destinato oltre un miliardo di euro a progetti di ricerca e percorsi di formazione e specializzazione per migliaia di ricercatrici e ricercatori impegnati a trovare nuove cure.

Il lavoro dei ricercatori non può permettersi pause. AIRC sostiene con continuità i loro studi con l’obiettivo di portare ai pazienti terapie innovative sempre più mirate. Contemporaneamente promuove la cultura della prevenzione, invitando a sottoporsi agli screening raccomandati e ad adottare uno stile di vita corretto. Con questi obiettivi sabato 7 novembre torna l’appuntamento con ‘I Cioccolatini della Ricerca’ distribuiti dai volontari AIRC in moltissime città italiane. A fronte di una donazione minima di 10 euro, verrà consegnata un’elegante confezione con 200 grammi di cioccolato Lindt e la preziosa Guida con informazioni utili sulla prevenzione, la diagnosi e la cura del cancro. La piccola Vivian, figlia del ricercatore Thomas Vaccari – rientrato nel 2009 dalla California a Milano grazie ad AIRC – è il volto della campagna che invita a scegliere questo speciale dono per sostenere l’attività del suo papà e degli altri 5.000 ricercatori impegnati ogni giorno contro il cancro nei laboratori del nostro Paese.

“La ricerca sta dedicando grande interesse all’identificazione delle molecole preventive contenute nei cibi – spiega Adriana Albini, Direttore Scientifico Multimedica Onlus – Mangiare ‘sano’ non significa necessariamente mangiare ‘noioso’. Studi scientifici dimostrano che sulla nostra tavola oltre a frutta, verdure, acqua, fibre, può comparire anche il re degli alimenti dolci: il cioccolato! Se fondente, con oltre il 70% di cacao, e in piccole quantità può portare molti benefici, tanto da essere stato inserito dall’American Institute for Cancer Research tra i cibi potenzialmente protettivi contro i tumori, perché ricco di flavonoidi e con proprietà antiossidanti.”

 ‘I Cioccolatini della Ricerca’ | Le iniziative dei partner15BP_AIRC015_Cioccolatini_LocPiazze_335x480(35x50)_NO SOVRASTAMP

Da lunedì 9 novembre la distribuzione dei Cioccolatini della Ricerca prosegue grazie ai nostri partner.

Gruppo UBI Banca:  Ubi Banca conferma per il terzo anno il suo impegno a fianco di AIRC come partner istituzionale de ‘I Giorni della Ricerca’. Oltre alla distribuzione dei Cioccolatini in oltre 1.600 filiali del gruppo dal 9 al 20 novembre, UBI Banca metterà a disposizione di AIRC strumenti bancari dedicati alla raccolta fondi come: l’emissione di un Social Bond UBI Comunità e di una carta prepagata co-branded AIRC, tutti questi strumenti contribuiranno al finanziamento del percorso professionale di giovani ricercatori di talento in Italia. Per scoprire come sostenere la ricerca nella filiale UBI Banca più vicina.

SaldiPrivati:  SaldiPrivati – azienda del gruppo Banzai, principale operatore nazionale di e-commerce – rinnova ancora una volta il sostegno ad AIRC, confermandosi prezioso partner della ricerca. Dal 9 al 15 novembre sarà possibile sostenere la ricerca, ordinando su SaldiPrivati I Cioccolatini della Ricerca di AIRC con spedizione gratuita in tutta Italia.

 

AIRC | Da 50 anni con coraggio, contro il cancro

Nel 2015 l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro taglia il traguardo di mezzo secolo di attività: cinquant’anni di sostegno alla ricerca oncologica, per portare i risultati dal laboratorio al paziente. Quando nacque AIRC nel 1965 non si poteva parlare di cancro e l’idea di fare ricerca in questo ambito era considerata da alcuni una sfida, da molti una follia. Ma coraggio e non follia è stato ciò che ha guidato i soci fondatori. Dalla lunga presidenza di Guido Venosta AIRC è cresciuta: da associazione solo milanese a realtà presente in tutto il territorio nazionale con 17 comitati regionali. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo di euro per il finanziamento della ricerca oncologica: in particolare oltre 980 milioni per progetti di ricerca condotti in laboratori di istituti, università e ospedali in tutta Italia e oltre 39 milioni di euro per percorsi di formazione a giovani ricercatori (*dati attualizzati e aggiornati al 31 gennaio 2015). Il coraggio ancora oggi unisce tutti i protagonisti di AIRC: i 5000 ricercatori che svolgono con passione e impegno un lavoro senza certezze, i pazienti e le loro famiglie che si affidano alla ricerca per guardare al futuro con la speranza che il cancro diventi sempre più curabile, i volontari che dedicano il loro tempo alle iniziative dell’Associazione e i donatori che sostengono la ricerca con il loro contributo. Scopri la storia che, con coraggio, tutti insieme stiamo scrivendo da 50 anni su La nostra storia.

7‘I Giorni della Ricerca’ | Gli appuntamenti

 

Da Sabato 7 novembre | I Cioccolatini della Ricerca

Sabato 7 novembre in tantissime piazze, con una donazione di dieci euro, è possibile sostenere il lavoro dei ricercatori e ricevere dai volontari AIRC una confezione di ottimi cioccolatini. Da lunedì 9 novembre la distribuzione prosegue nelle filiali UBI Banca e sul portale Saldi Privati. Lindt  garantisce la qualità del prodotto. Info e punti di distribuzione su AIRC o numero 800 001 001 (1 scatto alla risposta, attivo 24 ore su 24).

Sabato 7, domenica 8  e martedì 17 novembre | Un Gol per la Ricerca

I campioni del calcio e le squadre della Serie A Tim scendono in campo sabato 7 e domenica 8 per invitare i propri tifosi a sostenere i giovani talenti della ricerca sul cancro. L’iniziativa è realizzata con Lega Serie A e TIM e promossa in collaborazione con RaiSport, SkySport, RTL 102.5, Gazzetta dello Sport e gli altri media sportivi. Grazie alla partnership con  FIGC, anche la Nazionale Italiana martedì 17 novembre ha scelto di sostenere AIRC con attività di comunicazione sul campo e sui media in occasione della partita Italia-Polonia.

POTENZA: 

Piazza M. Pagano

Piazza Don Bosco

CASTELLUCCIO, CASTELSARACENO, FORENZA, LAGONEGRO, LATRONICO, LAURIA, MELFI, PALAZZO SAN GERVASIO,PIETRPERTOSA, PIGNOLA, RIONERO, SENISE,TERRANOVA DEL POLLINO, TRECCHINA, TOLVE, VAGLIO. 

MATERA: 

Piazzetta PascolI, Piazza V. Veneto (sabato: 9/13.30 – 17/20)

Via Annunziatella, 50; (domenica: 9/13.30)                                                                       Via Sallustio (chiesa della Santa Famiglia);

FERRANDINA, MARCONIA, MONTESCAGLIOSO, SALANDRA, NOVA SIRI MARINA, STIGLIANO.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

La Redazione

la Redazione del Lucano Magazine - Attualità, Politica, Economia, Turismo e Sport in salsa Lucana